Riforma Pensioni 2016: i punti principali.

Posted by | | news | Nessun commento su Riforma Pensioni 2016: i punti principali.

Riforma Pensioni 2016: i punti principali.

La Riforma delle Pensioni 2016 è l’argomento principale in questo periodo. I punti salienti della riforma riguardano 6 aspetti:

  1. APE (Anticipo PEnsionistico): misure meno rigide per poter usufruire del prestito a 3 anni dalla pensione.
  2. Estensione 14esima: estendere il bonus fino a 500€ che i pensionati ricevono a luglio, aumentando la soglia del reddito  a 13000.
  3. Ricongiunzione gratuita dei contributi: possibilità di poter sommare più contributi per chi ha carriere discontinue, senza dover pagare due volte le tasse.
  4. Lavoratori precoci: possibilità per chi ha iniziato a lavorare dai 14 ai 18 anni di andare in pensione a 40 anni di lavoro.
  5. Innalzamento No Tax Area: aumentare la soglia del reddito minimo per non pagare le tasse a 8124€
  6. Lavori usuranti: ampliare il bacino dei soggetti che per lavori molto faticosi possono usufruire della pensione anticipata.

Le continue riforme negli anni portano e a non avere la certezza di poter mantenere il proprio tenore di vita una volta giunti alla pensione. Per questo l’agenzia Diesse Assicurazioni, Agenzia Generale Axa della Valdinievole, grazie alle varie figure specializzate all’interno della propria struttura fornisce consulenza nel settore previdenziale con proiezioni e soluzioni per colmare la pensione pubblica e cercare di assicurarsi lo stesso tenore di vita anche durante la pensione.

Ci rendiamo conto che il cliente si senta in difficoltà nella gestione di questi eventi e di queste preoccupazioni e quindi tutto il nostro staff è a totale disposizione per rendere il vostro futuro più sereno.

 

Siamo in Corso Roma 74 a Montecatini Terme.

Tel.+39 0572 71666

o +39 0572 911538

————————————

Marco Silvestri , Agente Generale Diesse Assicurazioni

RUI A000172556

Sabatino Doretti, Agente Generale Diesse Assicurazioni

RUI A000086326

 

photo credit business online


No Comments

Leave a comment